Bambino a bordo

Una delle cause più frequenti di decesso fra bambini sono gli incidenti automobilistici. Bambini non allacciati o che viaggiano seduti in un dispositivo di ritenuta non adeguato, rischiano la vita.

Dalla nascita fino a quando il bambino avrà raggiunto il dodicesimo anno di età, esso dovrà, a seconda del peso e dell’ età, viaggiare in auto seduto in un apposito seggiolino o cuscino omologato e quindi dotato del relativo marchio europeo ECE R44/03.
E’ consigliabile acquistarne uno conforme all’ultima versione del regolamento, cioè 44/03, anche se ai fini della legge possono essere utilizzati anche dispositivi omologati precedentemente, quali ECE R44 oppure EC R44/02, purché già in possesso del consumatore. Non possono invece più essere usati dispositivi senza etichetta di omologazione e ai i negozianti è vietato porre in vendita seggiolini e cuscini con omologazione differente da quella 44/03.

Per il codice della strada (art. 172) i passeggeri, che abbiano una statura inferiore ai 150 cm, devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta adeguato alla loro statura e al loro peso. In tal senso le norme europee indicano quattro gruppi di dispositivi di ritenuta adatti e per ogni gruppo è prevista una posizione del seggiolino in auto, a cui attenersi durante il trasporto del bambino:

  • Gruppo 0: 0- 10 kg / 0 fino 9 mesi. Il seggiolino va posizionato sul sedile posteriore e assicurato con le apposite cinture di sicurezza all’auto.
  • Gruppo 0+: – 13 kg. Questo tipo di seggiolno da una protezione maggiore a testa e gambe rispetto al primo. Tale seggiolino può anche essere montato sul sedile anteriore e rivolto verso quello posteriore, qualora il relativo veicolo non sia munito di airbag sul lato del passeggero o questo sia stato disattivato.
  • Gruppo 1: 9 – 18 kg / 9 mesi fino 4 anni. Sono montati sul sedile posteriore nel senso di marcia e fissati con la cintura di sicurezza del veicolo.
  • Gruppo 2: 15 – 25 kg / fino 6 anni. Si tratta di cuscini con braccioli omologati, montati sul sedile posteriore nel senso di marcia, allacciati con la cintura di sicurezza dell’ auto. Senza airbag possono essere posizionati anche sul sedile anteriore in senso di marcia.
  • Gruppo 3: 22 – 36 kg / 6 fino 12 anni. Identifica cuscini senza braccioli, utilizzabili sui sedili posteriori per aumentare, da seduto, la statura del bimbo, affinché possa allacciarsi le cinture di sicurezza. Senza airbag possono essere posizionati anche sul sedile anteriore in senso di marcia.

È assolutamente vietato
mettere un bambino senza dispositivo di sicurezza
sul sedile anteriore, anche se in braccio a un adulto.

Infrangendo le regole qui evidenziate, si rischia una multa fino a € 275,10, più la detrazione di 5 punti dalla patente di guida, che, ricordiamo, di punti ne ha 20. Della violazione risponde il conducente, ovvero, se presente sul veicolo al momento del fatto, chi è tenuto alla sorveglianza del minore stesso.

>Ovviamente va data priorità assoluta alla massima sicurezza del bambino…
e -indipendentemente da prescrizioni legali e sanzioni- si scelga un dispositivo di sicurezza aggiornato all’ultimo stadio della tecnica e se ne predisponga il posizionamento ottimale nel veicolo
.

Il marchio di omologazione:

  • ECE R44/03: Normativa di riferimento
  • Universal“: questa scritta si riferisce alla compatibilità del seggiolino con qualsiasi automobile
  • -13 kg: categoria di peso del bambino per la quale il dispositivo è stato progettato
  • E2: marchio di omologazione internazionale. Il numero definisce il paese che ha rilasciato l’omologazione:
1 Germania, 
2 Francia, 
3 Italia
, 4 Paesi Bassi
, 5 Svezia, 
11 Gran Bretagna
  • 03.60.09: numero di omologazione. Se inizia con “03”, il seggiolino è stato omologato in base al nuovo regolamento.