Sabato 10 Febbraio 2007 – Desenzano. Oggi nuove donazioni «Gnari de Colatera».

Una storia generosa Nella giornata di domani, la sala «Brunelli» del desenzanese palazzo Bagatta ospiterà un nuovo appuntamento con la solidarietà.
Come ogni anno, infatti, l’associazione senza fini di lucro «Gnari de Colatera», che prende il nome dell’antico rione di Desenzano (oggi si chiama quartiere Capolaterra), consegnerà i fondi raccolti grazie nelle numerose iniziative realizzate nel 2006.
Alle 10.30, i vertici del dinamico sodalizio coroneranno gli sforzi di tutti gli attivisti incontrando gli enti a cui saranno devoluti i finanziamenti.
Si tratta dell’Anffas di Desenzano e del gruppo di soccorso «Volontari del Garda» di Salò, che riceveranno rispettivamente 2 mila e 600 euro.
Per l’Anffas soprattutto, questo contributo ha una notevole importanza: in questi tempi, l’associazione presieduta da Gianfranco Bertolotti sta investendo parecchio nella costruzione della nuova sede polifunzionale a Rivoltella.
In occasione dell’incontro nella sala Brunelli, i responsabili dell’associazione di Capolaterra consegneranno, inoltre, una carrozzina all’ufficio Servizi sociali del Comune, e altre due alla scuola media di Lonato: serviranno a soggetti disabili o con problemi motori.
Ma la meritoria attività solidaristica dei Gnari de Colatera non si è esaurita qui. Sempre nel 2006, infatti, sono stati consegnati ancora all’Anffas 500 euro, altre quattro carrozzine ai Servizi sociali comunali e una all’associazione Icaro, che promuove il basket tra i diversamente abili.
E per fnire 1000 euro sono andati all’associazione Lankama (che assiste bambini nel Sud dell’India), e altrettanti al «Progetto 3T» avviato nel Paese africano del Togo.