Domenica 18 Febbraio 2007 – ROÈ VOLCIANO Il guidatore di una »Golf» perde il controllo dell’automobile e ne centra altre due: sbalzato fuori, muore sul colpo

Carambola in galleria, 34enne perde la vita. Andrea Zuddas era originario di Manerbio ma abitava a Gardone Riviera. Nell’incidente ferita una donna,.

«Ci ha detto che era di Manerbio e che aveva tamponato un’auto a Salò. Subito non si era accorto che il radiatore perdeva il liquido di raffreddamento e temeva di rovinare il motore. Era alterato e voleva che gli chiamassimo un carro attrezzi. Noi lo stavamo facendo quando lui è improvvisamente risalito sull’auto ed è ripartito». Questa è la testimonianza, raccolta dagli agenti della Stradale di Salò, di uno dei ragazzi che ieri pomeriggio poco dopo le due si trovava al bar «Pit Stop» lungo la 45 bis, dove la discesa d’asfalto porta dai Tormini a Salò. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, dopo aver ripreso in mano il volante della sua Wolksvagen Golf, Andrea Zuddas è partito in direzione dei Tormini infilandosi a gran velocità nella galleria del Monte Covolo. Ne ha percorsi cinquecento metri, forse anche meno.
Al chilometro 1,600, dove la galleria gira un po’ a destra e sulla sinistra apre cinque archi verso la luce, per cause in corso di accertamento da parte degli agenti ha preso a sbandare sull’opposta corsia di marcia. Prima ha centrato nella fiancata una Fiat Panda con a bordo una 62enne di Vobarno, che è finita sul cordolo alla sua destra e si è ribaltata più volte prima di fermarsi su tre ruote.
Poi ha proseguito la sua folle corsa centrando in pieno l’Opel Zafira alla cui guida c’era una 42enne di Rodengo Saiano.
Il secondo urto è stato quello particolarmente violento: la Zafira si è fermata di botto mentre la Golf si è spostata verso la sua destra solo di pochi metri, abbastanza per addossarsi dall’altra parte della strada.
Le due auto tedesche si sono aperte come scatole di sardine spargendo rottami per diverse decine di metri attorno e ad avere la peggio è stato lui, il 34enne che è risultato essere residente a Gardone Riviera in via Zanardelli al civico 11. A Manerbio ci era nato. Andrea Zuddas è stato sbalzato fuori dall’auto e ha perso la vita.
Inutile ogni soccorso da parte dei medici e dei volontari intervenuti numerosi insieme ai Vigili del fuoco di Salò e ai Volontari del Garda, il decesso è avvenuto praticamente sul colpo.
Diverse fratture, che sono state esaminate con attenzione a Gavardo, le ha rimediate Paola B. di Rodengo Saiano. Praticamente illesa anche se sotto choc è uscita dalla sua Panda Maria Teresa L. di Vobarno.
La salma dello sfortunato giovane è stata ricomposta nell’obitorio dell’ospedale di Gavardo a disposizione delle autorità. La viabilità ha potuto riprendere solo dopo le 17 anche se non ci sono state ripercussioni sul traffico per la presenza di passaggi alternativi.

u. val.