26 Maggio 2007 – Manerba – Il piccolo, che ha 4 anni, si era allontanato dal negozio della mamma

Un’ora d’angoscia per bimbo scomparso Ritrovato in casa della vicina. Ma intanto tutto il paese si era mobilitato.

Una mattinata che non dimenticherà mai una negoziante di Manerba, madre di un bimbo di 4 anni che ieri mattina, riuscendo ad eludere la sorveglianza della mamma impegnata in bottega a servire i clienti, è uscito dal negozio e da solo, senza essere visto, ha raggiunto l’abitazione dì una vicina. Era al sicuro, ma nessuno Io sapeva. Ed è cominciata una ricerca disperata.
«Questa mamma ha perso in un sol colpo vent’anni della sua vita», così commentava, ad emergenza cessata, uno dei vigili di Manerba che aveva appena concluso il coordinamento delle ricerche. Sono state ore di angoscia per un intero paese con squadre di volontari pronte a mettersi in campo per ritrovare il bimbo sparito. Alle 8.30 non vedendo il bambino la donna è stata colta dal panico. In strada non c’era. Nessuno Io aveva visto.
Inutili quel gridare il nome del piccolo. Un silenzio che con il passare dei minuti diventava atroce. E subito tutto il paese di Manerba si è mobilitato nelle ri­cerche, la voce si è sparsa di casa in casa. Ad un certo punto qualcuno ha per sino preso in esame l’ipo­tesi di un rapimento da parte di zingari o di qualche adulto.
Fortunatamente il bambino era solo in una casa poco distante dal negozio della mamma: a causa del trambusto e delle concitate ricerche, chi lo ospitava non riusciva a mettersi in contatto con i familiari. Sono stati i vigili urbani di Manerba che fanno parte del Consorzio Valtenesi a coordinare e le ricerche. Interpellati anche i Volontari del Garda, i carabinieri di Salò e la Protezione civile. Se le ricerche si fossero protratte a lungo, sarebbero giunte a Manerba le squa­dre con i cani addestrati a ritrovare persone scomparse.
Ma prima che scattassero anche i posti di blocco e i controlli ai caselli autostradali, come prevede l’articolato «piano antisequestri», c’è stato il lieto fine, il bambino è stato ritrovato. Stava benissimo. Si è concluso con un forte abbraccio tra madre e figlio, tra la commozione della gente.

Franco Mondini