Giovedì 14 Giugno 2007. Salò. L’incidente è avvenuto in viale Europa a Cunettone.

L’uomo di 37 anni è ora ricoverato in condizioni gravissime. Cade con lo scooter: travolto da un’automobile. Nel tratto in cui è scivolato, il bitume posato da poco era ancora molto sdrucciolevole.

Pare esserci solo molta sfortuna dietro all’incidente stradale che ha messo in serio pericolo la vita di un trentasettenne tunisino ieri pomeriggio a Salò, poco prima delle 15.30.
L’uomo stava viaggiando lungo la strada provinciale numero 5, nella zona di via Europa, il tratto di carreggiata che scende dalla località Tormini di Roè Volciano (dove si trova l’uscita della galleria «Monte Covolo» della statale 45 bis) verso la Valtenesi; era a bordo di uno scooter di piccola cilindrata – uno di quelli che si guidano soltanto con il «patentino» – e si stava dirigendo verso sud, dove si trovano le frazioni Villa e Cunettone di Salò.
Il suo viaggio è però finito un chilometro e mezzo prima di incontrare la rotatoria di Cunettone, più o meno alla metà di via Europa, dove la strada fa una tripla curva.
Proprio in corrispondenza dell’ultima curva il tunisino ha perso il controllo del suo mezzo, scivolando a terra e venendo immediatamente travolto dalla Bmw X3 che lo seguiva a breve distanza. Come si diceva, pare esserci solo una grande dose di malasorte alla base della scivolata, perché in quel tragico istante un fattore indipendente dalla volontà della vittima ha certamente contribuito in maniera decisiva a far cadere l’uomo: i lavori di riasfaltatura in corso proprio in quel tratto di strada.
Il bitume da poco posato era naturalmente parecchio sdrucciolevole, e la caduta potrebbe proprio essere stata determinata dal fondo stradale.
Sul posto sono immediatamente intervenuti i Volontari del Garda, seguiti dall’ambulanza dei volontari di Vobarno, dai carabinieri e dalla Polizia locale e stradale di Salò, che hanno controllato il deflusso del traffico mentre l’eliambulanza proveniente dall’Ospedale Civile di Brescia caricava il tunisino per trasportarlo al nosocomio bresciano.
Le sue condizioni sono apparse subito gravi perché, nonostante il casco, ha riportato gravi traumi alla testa.

Luca Cortini