5 settembre 2006 – Manerba. Incidente su lavoro.

Grave al Civile muratore di Volta Mantovana caduto in via Cavallina.

Grave infortunio sul lavoro ieri mattina alle nove in località «Montinelle» a Manerba del Garda. Un muratore montavano ha perso l’equilibrio ed è scivolato da un muretto, precipitando mentre stava lavorando sulla rampa che porta a dei garage.
L’infortunio si è verificato in una villetta in via Cavallina nel centro del paese gardesano.
Roberto Micheli, 36 anni, residente a Volta Mantovana, in trasferta sul Benaco per motivi di lavoro, ha perso l’equilibrio ed è precipitato per oltre due metri, battendo violentemente la testa sul cemento.
E’ rimasto stordito, ai soccorritori diceva di non ricordare nulla e con il passare dei minuti chi gli prestava aiuto ha intuito che la situazione stava peggiorando e che le condizioni del muratore erano da considerarsi par-ticolarmente serie.
Il «118» di Brescia ha inviato a Manerba un’ambulanza dei Volontari del Garda. Subito le condizioni del muratore mantovano sono state giudicate gravi dagli infermieri.
Nella caduta il muratore aveva riportato un forte trauma cranico e a tratti perdeva conoscenza. Non si ricordava nulla, neppure il suo nome ed era particolarmente agitato.
E’ stato così deciso dalla sala operativa del «18» l’invio da Brescia a Manerba dell’eliambulanza dato che bisognava far presto essendo il ferito in condizioni serie.
Roberto Micheli è stato trasferito all’ospedale Civile dove i medici del pronto soccorso lo hanno sottoposto ad una tac che ha evidenziato lesioni alla testa con stato di coma.
È ora ricoverato nel reparto di Neurochirurgia con la riserva della prognosi. Compito dell’ufficio dell’Asl di Salò che si occupa di infortuni accertare la dinamica dell’infortunio sul lavoro e sta­bilire se le norme di sicurezza siano o meno state rispettate.

f.mo.